Via libera al voto ai diciottenni anche per il Senato

Via libera al voto ai diciottenni anche per il Senato

Il Senato ha approvato oggi la riforma costituzionale che attribuisce ai 18enni il diritto di voto per eleggere il Senato. Con questo via libera, il Parlamento approva la riforma che sarà promulgata tra tre mesi per consentire di chiedere il referendum confermativo, dato che alla Camera è mancata la maggioranza dei due terzi. La riforma costituzionale è passata con 178 sì, 15 contrari e 30 astenuti. Cade dunque il vincolo stabilito dall'articolo 58 della Costituzione che riservava questa facoltà a chi aveva compiuto 25 anni: tutti gli elettori potranno eleggere i senatori. L’approvazione ha suscitato numerose reazioni politiche. Il ministro Federico D’Incà ha detto: «Si favorisce così la partecipazione delle nuove generazioni alla vita politica, obiettivo che da sempre il M5S persegue». Sulla stessa linea la dem Simona Malpezzi: «Diciamo ai ragazzi tra i 18 e i 25 anni che la politica ha bisogno di loro e della loro capacità di scegliere».