pasqua fuga città

Comincia la Pasqua: è il giorno della grande fuga dalle città. Per chi può

Comincia la Pasqua: è il giorno della grande fuga dalle città. Per chi può

È il grande giorno della fuga da Milano e dalle altre grandi città nel giorno in cui le scuole, DAD o non DAD, hanno chiuso per le festività pasquali. Com’è noto i divieti più restrittivi riguardano solo il lungo fine settimana. Nei giorni 3, 4 e 5 Aprile sarà infatti zona rossa in tutte le regioni d’Italia. È stato anche reso più difficile lo spostamento all’estero, in aereo. Chi fa questa scelta sa ora che si dovrà sottoporre ad una quarantena di 5 giorni al rientro in Italia. La regola è stata estesa a tutti i Paesi della Ue. Intanto il Governo sta studiando il nuovo Decreto anti Covid che dovrebbe fissare le linee guida dei comportamenti per tutto il mese di aprile. Infine, sempre oggi, il governo discuterà dell’obbligo per il personale sanitario di sottoporsi ai vaccini. Si tratta di una legge ad hoc che riguarderà circa 35 mila persone solo nel settore pubblico. Un decreto che riguarderà anche i lavoratori del privato e gli operatori delle Rsa dove il 30-40 per cento non avrebbe aderito alla vaccinazione oltre agli impiegati degli studi medici. Che cosa potrebbero rischiare gli operatori sanitari No Vax? Si sta studiando la sospensione dal lavoro senza stipendio, con successivo reintegro nel caso di vaccinazione, o lo spostamento ad altre mansioni. Dovrebbe arrivare anche lo scudo penale per i vaccinatori.