calca raduno israele

Calca ad un raduno religioso in Israele provoca quasi 50 morti

Calca ad un raduno religioso in Israele provoca quasi 50 morti

Almeno 45 persone hanno perso la vita e 150 sono rimaste ferite a causa di una calca che si è creata durante un evento religioso al Monte Meron, in Israele. Tra le vittime ci sono anche bambini. Le autorità hanno parlato di ''un disastro terribile'' riferendosi alle conseguenze di quello che è stato il primo grande evento autorizzato dall'emergenza coronavirus, con la partecipazione di 90mila persone, sottolineando che negli anni precedenti la partecipazione era superiore. Sarebbe stato un 'collo di bottiglia' creatosi sul monte a causare la calca letale. Ma la Polizia sta conducendo indagini per chiarire bene la dinamica dell’accaduto e le responsabilità. Il Primo Ministro Netanyahu si è recato sul posto ed è stato oggetto di contestazioni. Netanyahu ha annunciato che domenica sarà una giornata di lutto nazionale per commemorare le vittime: ''Domenica vorrei dichiarare un giorno di lutto nazionale. Uniamoci tutti al dolore delle famiglie e alla preghiera per la guarigione dei feriti''.